Polo POS: Nuova Cassa 7.0 con Pulsantiera innovativa e funzionale

Scopriamo insieme tutte le novità e migliorie della versione 7.0 di Polo POS: Nuove pulsantiere, regole aggiuntive, comandi veloci e ricerca rapida.

Polo POS 7.0

Scopriamo insieme tutte le novità e migliorie della versione 7.0 di Polo POS:
Nuove pulsantiere, regole aggiuntive, comandi veloci e ricerca rapida
software-punto-vendita-abbigliamento
1 Lettura Barcode
lettura-barcode-cassa

Nella nuova versione, la lettura dei codici a barre può essere effettuata anche se non si è nel campo del codice articolo. In altre parole, l’utente non è più obbligato a posizionarsi sulla griglia della cassa per poter sparare i codici con il lettore.

La lettura è delegata a livello applicativo, in questo modo l’utente non deve preoccuparsi di avere il focus su un determinato controllo o su una determinata maschera, ma il barcode è letto a prescindere e interpretato in base alle maschere aperte. Se viene letta con il bar code una tessera cliente e la maschera attiva è la gestione clienti, il programma cerca il cliente con quella tessera; se aperta la consultazione magazzino, cerca l’articolo; se aperta la gestione commesse cerca la commessa con il codice badge e così via dicendo.

In cassa, tutti questi comportamenti sono tutti attivi e il programma distingue tra tessere clienti/ commesse e codici articolo mettendo ogni informazione nel posto giusto. La lettura e l’apertura delle finestre di scelta rapida (tasto F9) sono notevolmente più veloce in ambienti di rete, grazie all’introduzione di cache di sessione e cache applicativi.

2 Apertura cassa

La cassa da aprire può essere memorizzata per ogni computer (immagine 2.1), cosi l’utente non deve sceglierla ad ogni avvio (simile alla memorizzazione utente e password). Una volta memorizzata la scelta della cassa può essere azzerata nel menu ”Servizi \ Configurazione generale \ Altre impostazioni”, pulsante “Reset cassa memorizzata su questo computer”. (immagine 2.3),

Inoltre, la cassa può essere messa nell’elenco delle finestre apribili in automatico, così, Polo Pos è già pronto a leggere articoli. Abbinato alla modalità Kiosk e impostando in modo desiderato i diritti utente, la cassa lavora come le popolari casse self-service dei supermercati ( l’utente non può uscire e può solo leggere articoli).


Scelta cassa da usare

scelta-cassa-negozio

Opzioni casse in configurazione generale

configurazione-cassa

Reset cassa memorizzata in config. generale

cassa-memorizzata
3 Modalità Kiosk

Se impostata nella gestione utenti, dopo l’avvio di Polo Pos, l’utente non ha accesso ad altri programmi di Windows, al desktop, ai tasti speciali (come Windows) e alle combinazioni speciali di tasti (come Alt-Tab). Il programma copre tutto lo schermo e può essere chiuso solo facendo Windows log out (CTRL+ALT+DEL), o mettendo credenziali valide (user e password) – in questo ultimo caso, il funzionamento di Windows si ripristina.

Questa funzionalità di base è utile in caso si voglia predisporre degli info-point in negozio operabili dai clienti (dove loro possono consultare il magazzino, per esempio) o delle casse self-service.


Imposta modo Kiosk nella gestione utenti

modalità-kiosk-cassa

Cassa in modo Kiosk, password richiesta per uscire

cassa-modalità-consultativa
4 Pulsantiere articoli

Cassa con due pulsantiere attive, “Classe” e “Articoli”

cassa-pulsantiera-articoli

Le pulsantiere sono set di bottoni che compaiono nella cassa per agevolare la scelta degli articoli, utilissimi per i negozi che vendono articoli sprovvisti di barcode (ristorazione) o nel caso il barcode dovesse mancare.
Possono essere presentate in simultanea 4 pulsantiere apribili in modo gerarchico, posizionate in alto, in basso, a destra o a sinistra nella maschera della cassa.

I campi base per la gerarchia possono essere definiti come classe(categoria), sottoclasse, articolo, genere e fornitore, ma l’ordine nella gerarchia è completamente personalizzabile fino al livello del singolo pulsante, in modo da consentire scenari di navigazione completamente flessibili.

Per esempio, l’utente può partire da una pulsantiera “fornitori” (con pulsanti con scritta ”Adidas”, “Nike”) e con questi aprire altre pulsantiere con classi \ sottoclassi \ articoli, anche uno scenario dove si parte da “genere” o un altro campo base e ugualmente valido.

Visto che il comportamento dell’intera pulsantiera è personalizzabile al livello del singolo pulsante, posso costruire una pulsantiera dove alcuni pulsanti richiamano articoli (che sono inseriti subito sullo scontrino quando premuti) e alcuni pulsanti richiamano altre pulsantiere.



Editor delle pulsantiere con editor dell’unico pulsante aperto sotto

pulsantiera-editor-cassa

Editor del pulsante richiamabile direttamente dall’anteprima

cassa-polo-pos


Stile grafico delle pulsantiere

Per ora, sono disponibili due stili di pulsanti (rettangolare e arrotondato), con l’aspetto personalizzabile a partire da colore sfondo pulsantiera/ colore pulsante/ dimensioni pulsanti/ colore e dimensione scritte, immagini sui pulsanti ecc. I pulsanti articolo mostrano in automatico lo sconto e possono essere personalizzati per vendere pacchetti di prodotti (cosa che manca anche nei molti supermercati). Per esempio, in un’ipotetica pulsantiera “birre”, posso aggiungere un pulsante “cassa Franziskaner X 20” e posso anche mettere un prezzo speciale scontato per questo pacchetto.

Cassa con due pulsantiere attive, “Classe” e “Articoli”, pulsanti stile rettangolare con immagini

articoli-cassa


Costruzione e auto-costruzione delle pulsantiere

A differenza di molte soluzioni sul mercato, le pulsantiere di Polo Pos possono essere generate non solo in automatico, da un elenco di articoli, o definite pulsante per pulsante (cosa che richiede tanto consumo di tempo e attenzione) ma anche combinando i due approcci.

Per esempio, sulla stessa pulsantiera, posso definire un pulsante “articoli in offerta” e lasciare a Polo Pos il carico di riempire il resto della pulsantiera con pulsati generati dalle categorie articoli (tutte o solo preferite). In questo modo, avviene a zero costo e senza alcun intervento l’adeguamento ad un nuovo listino, a articoli tolti o aggiunti.

All’interno delle pulsantiere, i pulsanti sono di solito ordinati in modo automatico, ma posso stabilirne anche il posizionamento.

Ad esempio, posso stabilire che le pulsantiere si adattano in automatico al numero di pulsanti contenuti o hanno un n° fisso di righe e colonne.

In un negozio con più casse, ogni cassa può avere le sue pulsantiere.


articoli-cassa

Editor della pulsantiera mostrando insieme pulsanti definiti da utente (editabili, con la matita) e pulsanti creati in automatico (non editabili)

impostazioni-cassa

Impostazione della pulsantiera principale in ogni cassa

5 Scelta cliente, commessa e operatore (cassiere)

Se attivata la gestione del “Cliente”, “Commessa” o “Operatore” in Servizi \ Configurazione generale, in cassa, sopra la griglia dello scontrino, compaiono queste opzioni. Se attiva la gestione dell’operatore, all’ingresso nella cassa viene richiesta la password dell’operatore. Rispetto alle versioni precedenti, il cliente può essere ricercato in simultanea per codice, tessera, nome e cognome (se cerco il nome “Mario” ed è unico, mi propone subito i dati del cliente, se non è unico, mi presenta l’elenco dei clienti per scegliere quello giusto), non solo, la tessera può essere letta in ogni momento, non solo all’inizio ma anche alla fine dello scontrino. Comportamento uguale anche per la commessa. La scelta della commessa presenta la foto e non deve essere inserita ad ogni scontrino, gli scontrini successivi vengono registrati con quella commessa fino alla chiusura della cassa. Al posto di posizionarsi sul campo “Commessa” e digitare il suo codice, la commessa può semplicemente leggere il suo badge. *Prima, la commessa veniva scelta ad ogni chiusura dello scontrino da un elenco di commesse, adesso, la commessa rimane memorizzata (comportamento opzionale).

Cassa con gestione operatori, clienti e commesse attive

gestione-operatori-commesse
6 Operazioni sull’articolo (F2)

Nuova finestra delle variazioni su riga articolo

gestione-articoli-cassa

Rimane inalterato l’accesso con il tasto F2 delle versioni precedenti ma è stata aggiunta una matita e un simbolo per la cancellazione di ogni riga, per velocizzarne le operazioni. Tutte le operazioni su articoli sono raggruppate in un’unica interfaccia e si possono fare tutte le variazioni desiderate in un unico passaggio.


Esempio:
Prima: click sulla riga da cambiare\F2\ , per ogni singola operazione
Adesso: click sulla matita \

7 Regole aggiuntive per la cassa

L’introduzione delle regole aggiuntive porta ad un livello completamente nuovo la capacità di personalizzare la cassa, comportamenti del tipo “Sconto 10% a Pasqua” possono essere implementati senza la variazione dei listini (come nelle versioni precedenti) e si riesce ad implementare comportamenti che nelle versioni precedenti era impossibile replicare.

Il nuovo approccio, che non punta a gestire tutte le situazioni possibili con un elenco infinito di parametri da configurare, apre Polo Pos alla modifica tramite script (codice di programmazione interpretabile al momento), riduce i tempi di intervento presso il cliente, e lascia all’utente esperto la possibilità di inventarsi regole del tutto mirate sul specifico del suo negozio, regole non previste dalla struttura standard di Polo Pos.

L’editor delle regole

gestione-promozioni-offerte-cassa

Le regole hanno un stato attivo si/no, un periodo di validità e possono essere abbinate solo ad alcune casse all’interno del negozio.

Esempi di regole:
“Prendi 3 articoli uguali, uno e omaggio” (presente nella versione demo),
“Prendi 4, il meno caro ha uno sconto aggiuntivo di 50%”,
“Se data vicina al compleano del cliente, scrivi sullo scontrino ‘Buon compleanno!’ e metti uno sconto aggiuntivo su subtotale di 15%” (presente nella versione demo)
“Prendi una camicia, un pantalone e una scarpa questo week-end e hai uno sconto di 5% e 100 punti in più sulla fidelity”
“Se la commessa e il capo negozio, può fare sconti che superano i limiti configurati”
“Per i clienti che hanno superato un n di punti, usa un altro listino in automatico”

8 Altri cambiamenti

Possibilità di togliere completamente la gestione dei colori, delle taglie o di entrambi per i negozi che non li gestiscono

gestione-taglie-colori-articoli

È stata aggiunta una nota sullo scontrino e messaggi personalizzabili a piè di pagina dello scontrino.
In fase di pagamento, la successione di comandi di tastiera (ipotesi migliore, pagamento con contanti) per far uscire lo scontrino e “F4, Invio, Invio” o “F4, F4” (nella la versione 4.0 era “F4, Invio”). Il vantaggio è che ora non si deve scegliere a priori un “tipo di pagamento” e seguire una successione diversa di scelte e tasti per ogni tipo di pagamento.
Il campo subtotale è editabile, se l’utente scrive un importo inferiore a quello calcolato, questo è messo subito come totale da pagare e la differenza è messa come sconto assoluto sullo scontrino. In questo modo, diventa immediato e automatico un comportamento che prima lasciava alla commessa il calcolo della differenza.


Box dei messaggi sotto la griglia dello scontrino dove sono mostrate eventuali note sul cliente scelto, le regole caricate in quel momento e altri messaggi che possono aiutare l’utente.
L’utente non deve rifare le scelte una volta impostate, anche se abbandona la chiusura dello scontrino e ritorna in stato di modifica scontrino per fare delle variazioni (prima, doveva scegliere di nuovo la commessa, carta di credito ecc) Possibilità di togliere completamente la gestione dei colori, delle taglie o di entrambi per i negozi che non li gestiscono.

Non sei ancora pronto ad attivare Polo?

Inizia adesso la versione demo per 30 giorni.
Prova Subito

Vuoi effettuare una Demo con un nostro Tecnico?

Richiedi la prova gratuita assistita e personalizzata sulle tue esigenze.
Chiedi Demo

Hai delle domande?

Scrivici qui oppure
Chiamaci senza impegno al numero +39035362040

Vuoi provare Polo?
Guarda adesso la Demo gratuita!

Senza costi, senza impegno.